“La mia candidatura è un laboratorio per il futuro per le forze progressiste e di sinistra”. Così Sandro Ruotolo nel corso della corso della conferenza stampa di presentazione della lista “Napoli con Ruotolo” in programma in mattinata alla Domus ars di via Santa Chiara. Il candidato civico alle elezioni suppletive per il Senato, in programma il 23 febbraio prossimo, ha già annunciato che in caso di elezione farà parte del gruppo misto. Dopo essersi smarcato dal Partito Democratico, che ha avallato la sua candidatura, Ruotolo durante l’incontro con i giornalisti prova a prendere le distanze anche dal sindaco Luigi de Magistris: “Ho stima e amicizia per Luigi come per tanti altri. L’unica tessara che ho – prosegue – è quella dell’Anpi, tutti dovrebbero averla”.

Il suo obiettivo è quello di essere “il candidato di tutti” con la parola “squadra” ripetuta più volte nel corso della conferenza. Apertura ai Cinque Stelle: “Li rispetto, la gente sa chi sono. Anche l’elettore grillino mi ha trovato sempre. Io vorrei un voto di opinione per cui si vota la persona, questo per me è importante”.

“Sono molto contento della candidatura di Sandro che può essere votato convintamente da tutti i napoletani” commenta de Magistris che aggiunge: “Non è una candidatura di parte, è un uomo indipendente che ha accettato quando si è reso conto di essere sostenuto da un’ampia coalizione. Al Senato porterà la Napoli dell’orgoglio, delle sofferenze, la Napoli che dice basta alle discriminazioni, che va a testa alta e sa parlare di ogni argomento. Sarà, finalmente, un senatore napoletano a 360 gradi”.

Presente alla conferenza anche Marco Sarracino, segretario del Partito Democratico di Napoli: “Tutte le forze politiche che in questo momento sostengono Sandro Ruotolo devono concentrarsi sulla campagna elettorale ed evitare inutili polemiche che potrebbero nascere. Per noi e’ un grande onore sostenere la sua candidatura: lui e’ un simbolo di Napoli e del riscatto del Mezzogiorno”.