Il “Pomigliano Jazz”, in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e JIP – Jazz Italian Platform dal 25 aprile al 9 maggio 2020 presentano un programma di attività online e concerti ad accesso gratuito.

Un rassegna virtuale necessaria in questo periodo, visto il perdurare dell’emergenza Covid-19 e l’incertezza che che ha colpito il mondo della musica e dello spettacolo dal vivo. Puntando in questa prima fase a sostituire la classica attività live con dirette streaming e contenuti web. Il tutto, in attesa di conoscere direttive e linee guida per questa estate, quando sarà programmata la XXV edizione del festival diretto da Onofrio Piccolo.

Martedì 28 aprile alle 20 si terrà il concerto “Vesuvio: a piece of earth/heart” del pianista Giovanni Guidi.

Un concerto per immagini e pianoforte che racconta la bellezza della natura che riconquista i suoi spazi. Dai sentieri del Vesuvio alla fauna fino al cratere del Gran Cono, le composizioni di Guidi faranno da colonna sonora a riprese con il drone, fotografie e immagini realizzate per l’occasione.

Il concerto verrà trasmesso anche nel Covid Center di Boscotrecase e sarà dedicato ai medici, a tutti gli operatori sanitari e ai pazienti dell’Ospedale di Boscotrecase.

Il Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo illustra l’iniziativa a “il Riformista”:”La storica collaborazione tra l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e la Fondazione Pomigliano Jazz Festival continua anche in questo momento così difficile Avevamo in programma una serie di eventi importanti nel corso del 2020 per celebrare due anniversari importati i 25 anni dall’istituzione del Parco Nazionale e del Pomigliano jazz che ovviamente sono stati rinviati. Ma attraverso la tecnologia abbiamo voluto provare a tenere accesa l’attenzione e l’impegno su questo importante progetto di promozione del territorio attraverso la musica e la sostenibilità ambiantale.

Sarà, dunque, l’occasione per ripercorrere le tappe di questo cammino avviato un po’ di anni fa attraverso il documentario “Vesuvius Jazz” e poi dare un segnale di speranza e di futuro con il concerto di Giovanni Guidi che suonerà con alle spalle le splendide immagini della natura del Parco Nazionale del Vesuvio. Il tutto senza dimenticare ovviamente la situazione di crisi attuale, infatti il concerto sarà dedicato agli operatori medici e ai malati del Covid Hospital di Boscotrecase uno dei comuni del Parco Nazionale del Vesuvio”