E’ in fase di preparazione un’altra ordinanza che porterà la firma del governatore della Campania Vincenzo De Luca e che consentirà l’apertura delle sale bingo, delle sale scommesse e anche delle discoteche ma, per queste ultime, solo per le attività di ristorazione, intrattenimento e bar ma non per le attività di ballo.

Novità anche per le attività di spettacolo all’aperto “anche con più di mille spettatori“, spiega De Luca in diretta Facebook e anche per le presenze nei locali chiusi in merito ai quali “avremo una graduazione“. “La norma nazionale prevede solo 200 spettatori, per noi è una cosa irrazionale – spiega – l’ordinanza che sta preparando la task force avrà una articolazione del numero di presenze da consentire per gli spettacoli“. Ed ancora, “a luglio possono partire i congressi ma siccome vanno preparati, dico agli organizzatori che possono prepararsi a celebrare i congressi in condizione di sicurezza non dal 14 luglio come prevede il governo ma dal 1 luglio”. Alla notizia della riaperture delle discoteche, con un mese di anticipo rispetto alle decisioni assunte ieri dal Governo nazionale, fra gli esercenti del by night c’è stata una vera e propria esplosione di gioia.

Il Segretario del Sindacato Italiano Locali da Ballo della Campania Enzo De Pompeis ha dichiarato: ”Martedì a Roma avevo previsto apertura discoteche in Campania sfidando i miei colleghi di tutte le regioni. Avevo predetto che la Campania sarebbe stata la prima regione d’Italia a riaprire, anche grazie al con il lavoro svolto magistralmente da tanti amici e da tutti i miei colleghi Silb Napoli e marginalmente dal sottoscritto. Apprezziamo molto le parole del Presidente De Luca che ci ha appena confermato che dalla settimana prossima si riaprono le discoteche; il ballo sarà ancora inibito ma partire un mese prima di come ha deciso il governo è un grosso successo di squadra”.

Da Capri gli fa eco Gianluigi Lembo patron della storica taverna Anema & Core: “Sembrava un traguardo irraggiungibile invece questa notizia ci apre il cuore alla speranza, il Presidente De Luca ha dimostrato di saper ascoltare le nostre istanze e di questo siamo molto soddisfatti. Si tratta di un primo importante passo verso la tanta agognata normalità“.