Anche il neo senatore Sandro Ruotolo scende in campo per l’alleanza con il Movimento Cinque Stelle alle elezioni regionali.  «Questo è un appello pubblico che rivolgo ai 5 Stelle della Campania. È trascorsa una settimana dalla mia elezione al Senato della Repubblica e in me si è rafforzata ancora di più l’idea che l’aver contribuito a costruire uno schieramento di centro sinistra allargato con la società civile e l’aver creato NapoliconRuotolo, una coalizione civica, sia la strada giusta da perseguire con convinzione anche per le prossime competizioni elettorali».

Il giornalista, reduce dalla vittoria alle urne alle elezioni suppletive del 23 febbraio scorso, perora la causa del Pd napoletano alle prese con un tavolo di confronto con il Movimento Cinque Stelle per sciogliere il nodo sull’alleanza e, soprattutto, sul nome da sostenere. «Chiedo di diventare coprotagonisti di questa nuova stagione politica. Cercare e trovare intese larghe che si cementano sui temi, sui valori e sui bisogni della gente questo è il percorso, la nuova strada che chiedono i cittadini – spiega Ruotolo – L’ambientalismo (l’emergenza ambientale e i cambiamenti climatici), le buone pratiche, la buona sanità, la lotta alle disuguaglianze, il lavoro, i temi della legalità, l’anticorruzione, il contrasto alla camorra sono patrimonio comune».

Il modello da seguire è quello utilizzato per la sua candidatura: mettere insieme le forze di sinistra, anti sovraniste, con pezzi della società civile.  «È giusto sedersi intorno a un tavolo e provare a dialogare – spiega Ruotolo-. Se con la mia elezione al Senato della Repubblica, Napoli con forza ha detto no alla destra populista a trazione leghista, allo stesso modo la Campania può dire no a Matteo Salvini. Più volte ho ribadito ed espresso il mio dispiacere di non aver avuto il sostegno del Movimento 5 Stelle nella coalizione NapoliconRuotolo. Penso che il tempo sia maturo. È il momento di provarci con ostinazione. Propongo che tutte le forze del centro sinistra allargato si seggano a un tavolo di confronto programmatico con il movimento 5 stelle. Confrontatevi e scrivete assieme il futuro della Campania».