Vincenzo De Luca è il candidato del Partito Democratico alle prossime elezioni regionali in Campania. La conferma arriva dalla segreteria regionale dem ed è stata comunicata al termine della direzione tenuta questo pomeriggio, lunedì 17 febbraio, a Napoli. “De Luca è un punto di partenza e un punto di arrivo – ha dichiarato il segretario regionale del Pd, Leo Annunziata – Abbiamo fatto un invito ai 5 stelle. Da un lato c’è la nostra volontà, sommessa, di vendicare quello che abbiamo fatto in questi cinque anni e anche, plasticamente, riproporre il presidente uscente. Invitiamo i 5 stelle, se lo ritenessero, di avviare con noi un confronto programmatico perché non ci sfugge il quadro nazionale, con De Luca candidato”.

Annunziata ha inoltre “proposto alla direzione del Pd campano di comporre una delegazione con me e i cinque segretari provinciali dem per avere rapporti con le altre forze politiche che intendono costruire una coalizione di centrosinistra”. Il Pd individua nel presidente uscente della Campania il futuro candidato alle Regionali, come centro apicale di un campo largo di centrosinistra”. 

Nel Movimento 5 Stelle si stringe intorno al nome di Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, appoggiato dai principali esponenti campani del partito pentastellato. Da Fico e Di Maio passando per la capogruppo in Consiglio Regionale Valeria Ciarambino: “In tantissimi mi scrivete e mi incoraggiate ad essere nuovamente il candidato presidente del M5S, ed io provo profonda gratitudine per questa fiducia e mi impegnerò ad onorarla sempre”, ma – precisa la Ciarambino – “con umiltà sento di dire che c’e’ una persona più capace di me di parlare a tutti. Questa persona per me e’ Sergio Costa oggi ministro dell’ambiente, un uomo dello Stato, che da generale dei carabinieri ha combattuto contro chi ha avvelenato l’ambiente”.

“Per me la Campania, la mia terra, è più importante di me stessa, delle mie ambizioni personali, e credo che noi abbiamo il dovere di dare risposte e lavorare per restituirle finalmente un futuro nuovo”, sottolinea Ciarambino, che aggiunge: “La nostra regione ha un bisogno disperato di legalità e di giustizia, di recuperare quelle risorse che oggi finiscono in corruzione e illegalità e restituirle ai cittadini, alle famiglie, investirle per garantire i servizi essenziali. Spero davvero che le voci di coloro che nel nostro territorio sono punto di riferimento per tanti cittadini possano levarsi a supportare questa persona perbene”.