E’ psicosi coronavirus a Napoli e più in generale in Campania. In attesa dell’esito delle analisi sui tamponi relativi ai due atleti lombardi che domenica 23 febbraio hanno partecipato alla mezza maratona nella città partenopea, accertamenti sono stati effettuati anche su un paziente deceduto nelle scorse ore all’ospedale Cardarelli di Napoli.

L’uomo era ricoverato nell’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia dopo essere stato trasferito da una clinica privata napoletana nella giornata di domenica. Il tampone è stato effettuato prima del decesso del paziente arrivato – secondo quanto appreso dal Riformista – in gravi condizioni perché malato di SLA, aggravata da una polmonite.

In attesa dell’esito degli esami, richiesti dal protocollo per  Covid-19, i ricoveri in Gastroenterologia sono al momento bloccati con il personale sanitario impossibilitato a smontare il turno.