Pasqua blindata e trasporti fermi, il weekend che sta per arrivare vede la regione paralizzata. A un mese dall’inizio della quarantena, la tentazione di una gita fuori porta è forte e anche per questo i vertici dei trasporti pubblici hanno deciso di sospendere le attività. Le linee Eav su ferro, a Pasqua e a Pasquetta, saranno chiuse. D’intesa con la Regione, l’ente sospenderà tutte le corse dei mezzi su rotaia. “Fino al 14 aprile sono vietati gli spostamenti se non per motivi di grave necessità”, spiega il presidente dell’Eav Umberto De Gregorio.

Chi ha bisogno di spostarsi per gravissimi e documentati motivi potrà usufruire di un servizio ad hoc dalle 7 del giorno di Pasqua e dalle 7 alle 18 il giorno di Pasquetta. Il servizio su gomma invece funzionerà regolarmente fino alle 13 di entrambi i giorni. L’Anm ha invece assicurato per domenica il servizio di bus, funicolarie centrale e Montesanto fino alle 13, mentre la linea 1 della metropolitana e la funicolare di Chiaia resteranno chiuse. Per il lunedì, invece, gli orari saranno i soliti. Stop anche ai collegamenti via mare per le isole più ambite dai napoletani. Blindata Capri, con controlli serrati già da alcuni giorni, sospesi anche i traghetti e gli aliscafi diretti a Ischia e Procida.