Due turiste cinesi sono ricoverate dalla scorsa notte per accertamenti  all’ospedale Cotugno di Napoli. Le due donne, a Napoli dal 22 gennaio scorso, sono state soccorse dal 118 in un albergo del centro città. Entrambe provengono da una zona considerata a rischio. In corso accertamenti su entrambe anche se solo una manifestava febbre e tosse.

A Sarno (Salerno) sono arrivati al presidio ospedaliero “Martiri di Villa Malta” con mascherine e sintomi influenzali. Per una coppia di nazionalità cinese è stato disposto da parte dell’Asl salernitana il protocollo ministeriale per eventuali casi sospetti di Coronavirus.

Si tratta di un uomo e una donna, quest’ultima rientrata dieci giorni fa da una città cinese che dista circa 400 chilometri da Wuhan, epicentro del contagio, finiti in isolamento in attesa degli esami. I medici sono inclini a ritenere che non si tratti del coronavirus, anche se solo i test eseguiti a Napoli con i kit appositi potranno escluderlo in maniera definitiva.

Per questo motivo la donna, rientrata di recente dalla Cina, è stata trasferita all’ospedale Cotugno di Napoli, specializzato in malattie infettive e struttura di riferimento regionale per i casi sospetti di Coronavirus, secondo i protocolli previsti.

AGGIORNAMENTO – I test effettuati sulle tre donne presso il laboratorio dell’ospedale Cotugno sui tamponi faringei e nasali sono risultati negativi.