Cara redazione de Il Riformista,
vi porgo i miei complimenti e i miei sentiti ringraziamenti per l’articolo “Lava, porcellana e musica, segreti per governare Napoli” pubblicato sul Riformista il 16 gennaio scorso.
Ha saputo cogliere nel vivo lo spirito profondo di una mostra a cui io e tutto lo staff di Capodimonte abbiamo lavorato per oltre due anni. In “Napoli Napoli” c’è la riscoperta orgogliosa della nostra storia e delle nostre eccellenze, ci sono le sinergie con il territorio, in particolare, con un grande teatro come il San Carlo e c’è tutta la nostra visione di intendere la cultura in questa città: asset strategico per lo sviluppo e ‘lievito sociale’. Sarò lieto di accogliervi quanto prima a Capodimonte per accompagnarvi di persona nell’esposizione e nel Museo e parlare di tutti gli altri progetti che abbiamo in campo. Vi faccio un grosso un bocca al lupo per la vostra iniziativa editoriale.