Altro che dimissioni. Il Pd conferma la previsione de Il Riformista e, anziché avallare la tesi della senatrice Valeria Valente, fa da sponda al sindaco. Di fatto lo salva sine die perché rimanda il giudizio definitivo a una serie di Forum, studi e tavoli tecnici che arriveranno.
Ecco quello che scrive il segretario cittadino Marco Sarracino. “Il Pd di Napoli – scrive – ha già avviato dei Forum tematici tra i quali uno, quello su Bilanci, Federalismo e Lep, affidato a Marco Esposito, giornalista ed esperto di finanza locale nonché autore del saggio inchiesta Zero al Sud. Il Forum Bilanci, Federalismo e Lep ha già iniziato a lavorare e produrrà nelle prossime settimane un primo dossier con una proposta tecnica per una soluzione della crisi”.
E aggiunge: “Al Comune di Napoli come agli altri municipi coinvolti tocca adesso far chiarezza sui propri conti alla luce della sentenza della Corte Costituzionale, con una operazione verità che da un lato faccia emergere l’insufficiente flusso di risorse perequative rispetto ai fabbisogni essenziali, ma dall’altro porti alla luce senza atteggiamenti indulgenti le inefficienze gestionali, a partire dalla capacità di riscuotere i tributi”.
In altre parole, il Pd sconfessa se stesso. Su quale base aveva sparato a zero fino ad ora contro l’amministrazione de Magistris se solo ora dichiara di voler studiare le carte? Delle due l’una: o ha fatto opposizione strumentale prima, o, come lo struzzo, mette la testa sotto la sabbia per pura convenienza elettorale.