In Rai bocche cucite ma da giorni le voci di corridoio si fanno più insistenti, qualche attrice del cast se l’è fatto scappare durante una diretta Instagram.  Le riprese di Un posto al sole si fermano, si dice fino al 10 aprile. Fino a quella data, questi i rumors, potranno andare in onda le puntate realizzate nelle scorse settimane, quelle di magazzino come si dice in gergo, e poi chissà.
Ancora ieri le riprese della soap made in Napoli andavano avanti nonostante l’emergenza coronavirus, naturalmente con le dovute accortezze.

Ad aggiornare i fan sull’andamento del lavoro in questi giorni sono stati gli attori sui loro profili social. Imma Pirone, che nella soap è la cameriera Clara, ha postato una foto su Facebook in compagnia della troupe, tutti a debita distanza e con la mascherina: “Sul set c’è rispetto! Rispetto per noi, per voi e per tutta l’equipe medica, insieme a tutto lo staff infermieristico, che in queste ora continuano a lavorare senza sosta con noi”, scrive l’attrice.

Ilenia Lazzarin, componente storica del cast che in Un posto al sole ricopre il ruolo di Viola, in un video diceva: “Un posto al sole non si ferma, lavoriamo per il vostro entertainment”, anche lei riprendendo cast e troupe con le mascherine protettive. Tuttavia le riprese, pur andando avanti, si sono dovute adattare alle nuove disposizioni del governo contro la diffusione del Covid-19.
Dunque niente più scene con baci, abbracci ma, come ha spiegato l’attrice Nina Soldano alias Marina, in un video “ci saranno tanti sguardi intensi”. In aggiunta le scene già girate saranno rieditate: ciak con baci, abbracci e qualunque tipo di contatto saranno tagliati per dare il buon esempio agli spettatori.

Eppure è difficile immaginare Un posto al sole senza calore umano e storie d’amore passionali, da sempre il motore della storia che da sempre appassiona i tanti spettatori. In aggiunta alcuni fan credono che le “scene affollate” viste negli ultimi giorni abbiano modificato la percezione nei confronti della serie: “Fa impressione vedere la gente al bar, tutti vicini. Un posto al sole è sempre contestualizzato e connesso con la realtà, adesso si avverte di più che si tratta di una fiction, prima sembrava davvero di sbirciare a casa dei vicini” scrive una fan su Instagram.

Un altro attore storico della soap, Patrizio Rispo, il mitico portiere di Palazzo Palladini, qualche giorno fa riprendeva la troupe a lavoro con le mascherine. “Noi piccoli eroi del video” si definiva e invitava tutti gli italiani a rimanere a casa.  Ma di fronte all’”eroismo” della produzione già alcuni appassionati della serie si erano detti preoccupati. Sulle pagine Facebook create dai fan c’è chi scrive: “Non capisco perché la Rai non voglia chiudere, è pericoloso e mettono in pericolo la salute di tutti”. C’è anche chi aveva proposto di interrompere la messa in onda e di riproporre le puntate storiche della soap. Insomma, “the show must go on”. Oppure no.