Ubriaco, forse sotto effetto di stupefacenti, un uomo di 28 anni, originario del Mali,la notte scorsa, ha tentato di strangolare un passante in via Cristoforo Colombo davanti al porto. La vittima dell’aggressione è un addetto all’accoglienza dell’hotel Romeo, che è stato prontamente soccorso dagli addetti alla sicurezza dell’albergo, che hanno chiesto l’intervento della polizia.

Notte di follia: dopo la prima aggressione, l’uomo è stato inseguito dai vigilantes dell’albergo fino a via De Gasperi dove, poco dopo, è arrivata anche una volante della Questura di Napoli. Il 28enne era armato di due coltelli, e nonostante la presenza degli agenti che tentavano di immobilizzarlo, si è scagliato contro uno degli addetti alla vigilanza ferendolo ad una spalla. Questo gli ha permesso di guadagnare secondi preziosi per allontanarsi nuovamente, prima di essere bloccato ancora una volta dai poliziotti e dai vigilantes all’altezza della facoltà di Giurisprudenza.

Qui è nata una nuova colluttazione – una scena da telefilm – durante la quale un agente di polizia ha riportato una frattura. Il 28enne è stato bloccato e disarmato grazie all’utilizzo di spray al peperoncino e di fasce di contenimento in velcro.  L’uomo è stato arrestato con l’accusa di duplice tentato omicidio, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale, minacce aggravate, porto abusivo di coltelli e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. I due feriti sono stati curati con prognosi di alcuni giorni.

Dopo i primi accertamenti, è stato esclusa qualsiasi ipotesi legata alla possibilità di un’azione terroristica.