Scuole riaperte da lunedì 2 marzo. Ad annunciarlo è il Governatore Vincenzo De Luca nel corso della conferenza stampa tenuta questa mattina a palazzo Santa Lucia a Napoli dove ha fatto il punto della situazione sul coronavirus (13 i contagiati in Campania).

“Tutte le attività pubbliche possono e devono essere riprese dal primo marzo salvo diverse indicazioni che dovessero venire dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Governo. Ma ad oggi rimane fermo quello che è stato stabilito, a maggior ragione dopo gli interventi di sanificaizone e igienizzazione dei locali destinati alle attività scolastiche”.

“Lo dico soprattutto per i colleghi sindaci, la vita va avanti. Se dovesse prevalere un atteggiamento di panico l’Italia si farà male. E’ bene essere tutti responsabili per il destino del Paese. Non si può chiudere tutto. Bisogna affrontare questa situazione con responsabilità, da uomini dello Stato” aggiunge De Luca che in giornata parteciperà in videoconferenza a un vertice con il premier Giuseppe Conte e gli altri presidenti delle Regioni italiane.

“Non possiamo – spiega De Luca -tenere le scuole chiuse per tanto tempo, altrimenti si perde anno scolastico. Stiamo contrastando il virus ma allo stesso tempo dobbiamo preservare l’economia” ha aggiunto De Luca.