Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha emanato un’ordinanza secondo cui tutti coloro che vengono dalle zone rosse devono sottoporti ad una quarantena domiciliare obbligatoria. Inoltre le persone devono “comunicare tale circostanza al Comune e al proprio medico generale“. Quelli che hanno questo obbligo sono i cittadini entrati in Campania e provenienti dalla Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia.

Questi soggetti devono inoltre osservare il divieto di spostamenti e viaggi e di essere raggiungibili per ogni eventuale attività di sorveglianza. “In caso di comparsa di sintomi – prosegue l’ordinanza – devono avvertire immediatamente il medico i medicina generale”.

De Luca, inoltre, impone “ai concessionari di servizi di trasporto aereo, ferroviario e autostradale di acquisire e mettere a disposizione delle forze dell’ordine e delle autorità i nominativi dei viaggiatori delle tratte provenienti da Milano e dalle province indicate.

CHIUSURA PISCINE E PALESTRE – La Regione Campania ha disposto la chiusura, fino al 3 aprile prossimo, di tutte le attività sul territorio regionale di piscine, palestre e centri benessere. La sospensione delle attività relative alle palestre riguarda l’uso individuale e privato delle stesse. Pertanto, con tutte le precauzioni previste, può proseguire l’attività agonistica relativa ai Campionati nazionali.

LE MULTE – Il mancato rispetto degli obblighi del provvedimento è punito ai sensi dell’articolo 650 del codice penale.