Stop fino al 15 marzo in Campania per le discoteche ed i luoghi di ritrovo dove non sia possibile garantire la distanza interpersonale di un metro con il solo servizio verso i posti a sedere.

Lo ha stabilito una ordinanza della Regione Campania che prevede la sospensione immediata fino al prossimo 15 marzo delle discoteche, di ogni altro luogo di svago o divertimento la cui frequentazione, per le modalità di ritrovo, comporti assembramento degli utenti e comunque non consenta che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e con il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro disposto nel DPCM del 4 marzo. 

L’ordinanza è stata notificata a Sindaci, Prefetti, e Questure perché dispongano le verifiche e i controlli di rispettiva competenza in ordine all’osservanza delle presenti. 

IL PRIMO DECESSO – Ieri intanto è stato accertato il primo decesso in Campania con un uomo risultato positivo al tampone per il coronavirus. Si tratta di un 47enne originario di Mondragone (Caserta). L’uomo, cardiopatico e già affetto da altre patologie (sembra soffrisse di epilessia e diabete), era stato trasportato mercoledì all’ospedale San Rocco di Sessa con febbre alta e in preda ad una forte crisi respiratoria. Le sue condizioni sono rapidamente peggiorate fino al decesso, avvenuto giovedì mattina.

La polmonite riscontrata dai medici ha fatto scattare le procedure sanitarie con il tampone naso faringeo per la positività al Coronavirus, accertata dopo il controllo da parte dell’ospedale Cotugno a Napoli e in attesa di ulteriore conferma anche dall’Istituto Superiore di Sanità. Nell’ospedale sessano sono già scattate le procedure di rito in questi casi, con la sospensione del personale sanitario entrato in contatto col 47enne, mentre si sta cercando di risalire alle persone che sono state in contato con la vittima in questi giorni. I familiari della vittima sono stati sottoposti a quarantena.

IL BOLLETTINO REGIONALE – Salgono a 63 i contagiati ufficiali in Campania dove oggi, venerdì 7 marzo, è stato confermato il primo decesso per coronavirus. L’Unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania comunica che nel pomeriggio  sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 45 tamponi. Sei di questi sono risultati positivi. Come per tutti gli altri, si attende la conferma ufficiale da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

Nella mattinata erano stati esaminati 47 tamponi, di cui 7 positivi. Per questo, nella giornata di oggi si sono registrati 13 tamponi positivi su 92 tamponi analizzati. In riferimento al decesso di un paziente in provincia di Caserta, il tampone è risultato positivo.