Sale a 837 il bilancio delle persone contagiate dal coronavirus in Campania. I tamponi positivi di oggi, venerdì 20 marzo, sono 88. Le vittime 31.

A comunicarlo è l’Unità di Crisi della regione Campania. “Dal pomeriggio sono stati analizzati per il Cornavirus: presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno 184 tamponi, di cui 34 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell’ospedale Ruggi 38 tamponi, di cui 4 risultati positivi; presso il centro di riferimento della Federico II 17 tamponi, di cui 2 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell’ospedale San Paolo 24 tamponi di cui 5 risultati positivi; presso il centro di riferimento dell’ospedale Moscati 80 tamponi di cui 18 risultati positivi.

Tra le vittime anche un insegnante originario di Terzigno (Napoli) ma residente a San Valentino Torio (Salerno). L’uomo, Raffaele Bifulco, era ricoverato all’ospedale Cotugno ed era risultato positivo al Coronavirus lo scorso 6 marzo. Insegnava all’Istituto comprensivo D’Assisi – Don Bosco di Torre del Greco, cittadina vesuviana dove sono stati registrati numerosi casi, almeno una ventina.

Il sindaco di San Valentino Torio ha proclamato il lutto cittadino. Numerosi i messaggi di cordoglio sui social. Tifosissimo del Napoli e della squadra del suo comune di origine, il Terzigno, Bifulco viene ricordato dal presidente del club rossonero, Alberto Romano: “Era una brava persona. Umile, schietta, gioviale, sempre sorridente, un vero peccato. Abbiamo assistito insieme, anche fuori casa, a molti incontri del nostro Terzigno, tifando appassionatamente ed ho potuto da vicino apprezzare la sua profonda competenza per il calcio”.

“R.I.P caro avvocato (così come veniva chiamato dagli amici, ndr) Raffaele Bifulco… – si legge sui socialsui social – Amico umile e schietto.. grande tifoso del Napoli e soprattutto innamorato del suo Terzigno Ci mancheranno i tuoi incitamenti dagli spalti… La tua solarità e la tua gioia… Ciao Raffaele …”