Il network radiofonico digitale istituzionale ANG InRadio dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, formato da 44 “antenne” locali distribuite in 13 regioni italiane e animato da 600 ragazzi, scende in campo in piena emergenza coronavirus con iniziative solidali a favore della collettività, in particolare dei più deboli, degli anziani e dei bisognosi. Alle attività collaborano le numerose associazioni territoriali a cui fanno capo le emittenti radio.

In Campania sono 6 le antenne Ang InRadio che sono state inaugurate lo scorso dicembre. Ad aggiudicarsi il bando sono state le associazioni Active Youth For Europe (Santa Maria la Carità), Generazione Sociale (Giugliano in Campania) e Rcm Live (Castel Morrone in provincia di Caserta), l’ente autonomo Giffoni Experience (inaugurata a luglio 2019 nel corso del Giffoni Film Festival), le associazioni di promozione sociale Lab. Banda (Benevento) e Pro-Muovere Aps (Caposele), e stanno coinvolgendo direttamente 78 ragazzi con un bacino di utenza di 40mila loro coetanei, per coinvolgerli e influenzarli sulle tematiche ambientali, della dispersione scolastica, della partecipazione attiva, sui pericoli del cyberbullismo e tanti altri.

Tra i progetti in corso di svolgimento durante l’emergenza sanitaria si segnala la spesa solidale dei ragazzi di Generazione sociale a Giugliano in Campania (Na), il Banco Alimentare di Giffoni Experience di Giffoni Valle Piana (Sa), la raccolta fondi, generi alimentari e di prima necessità per famiglie bisognose della città dei giovani di Active youth for Europe a Santa Maria la Carità (NA). Infine, i ragazzi di Promuovere APS Campania a Caposele (AV) sono al fianco della Protezione civile e della Pubblica Assistenza del Comune.

La storia di questi giorni è fatta anche da tante piccole storie di impegno sociale dei nostri volontari che ci danno speranza, di ragazzi e ragazze che si stanno adoperando a favore della collettività, in particolare dei più deboli, degli anziani e dei bisognosi – dichiara Domenico De Maio, direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i giovani, l’ente governativo vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea, che gestisce in Italia i programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà – Sono i giovani del nostro Paese che ci danno la carica e ci incoraggiano, che in momenti di difficoltà hanno scelto la generosità, il supporto alla loro comunità locale per non lasciare indietro nessuno. E’ proprio dai giovani che il Paese dovrà prendere le migliori energie per ripartire”.