Uno dei nove napoletani risultati positivi al coronavirus risiede nel comune di Pomigliano d’Arco. Ad annunciarlo è lo stesso primo cittadino Lello Russo che ha voluto tranquillizzare la popolazione.

L’uomo, secondo quanto ricostruito, sarebbe entrato in contatto con l’avvocato poi risultato il primo paziente napoletano contagiato dal Covid-19. Al momento si trova in quarantena nella propria abitazione e le sue condizioni di salute sono buone così come confermato sia dal sindaco di Pomigliano che in mattinata dal Governatore Vincenzo De Luca nel corso della conferenza stampa in Regione.

Giovedì scorso, 27 febbraio, l’uomo ha ricevuto la visita domiciliare dei sanitari del 118, così come da protocollo, per essere sottoposto ai test che nella giornata di ieri hanno dato esito positivo.

“La persona si trova in quarantena e non mostra alcun sintomo – ha detto di Pomigliano Lello Russo – ho comunicato al telefono con lui e tengo a dire che le sue condizioni psicologiche sono ottime. Da questo istante sarò n costante contatto con le autorità sanitarie e le istituzioni sovracomunali e avrò premura di tenere informata costantemente la cittadinanza. Per adesso, giacche’ il soggetto si trova in quarantena e non ha modo di entrare in contatto con altre persone, non si rende necessario alcun altro provvedimento”.