Anziché soccorrere una donna vittima di una brutale aggressione all’interno del bar che gestisce, avrebbe addirittura provato a convincerla a non sollecitare l’intervento delle forze dell’ordine. Chiusura per cinque giorni per uno dei locali della movida di Chiaia, a Napoli. E’ quanto deciso dal Questore Alessandro Giuliano su proposta del commissariato San Ferdinando.

Disposta, in seguito alle indagini svolte dai poliziotti, la sospensione dell’attività per il baretto Millys in vicoletto Belledonne a Chiaia. La decisione è arrivata dopo l’episodio avvenuto lo scorso mese di gennaio quando nel locale  ha avuto luogo un’aggressione ai danni di una donna da parte di un uomo. Il gestore dell’attività commerciale, oltre a non prestarle soccorso, ha tentato di dissuaderla dal richiedere l’intervento delle forze dell’ordine.

L’aggressore insieme ad altre persone, dopo aver atteso la vittima all’esterno del bar, l’ha nuovamente picchiata fino a quando l’intervento di alcuni avventori ha posto fine all’azione violenta.