Con l’ordinanza 59 firmata nella tarda serata di ieri il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha “scongelato” numerose misure di prevenzione ancora in vigore contro il contagio da Covid. Si approva, fra l’altro, il protocollo di sicurezza per le attività di ballo nelle discoteche e locali simili e si autorizzano queste attività a partire da sabato 4 luglio. Una decisione molto attesa dagli operatori del by night che avevano incontrato De Luca nei giorni scorsi e che erano riusciti a convincere il Governatore della bontà di questa iniziativa.
Tanto che lo stesso Presidente ebbe a dire:”stiamo ragionando con gli operatori della movida, i gestori dei locali per alleggerire progressivamente le prescrizioni. Abbiamo avuto un incontro con tanti gestori di discoteche e deciso che questo fine settimana apriamo anche le discoteche, con alcune prescrizioni di sicurezza. Non avremo l’accesso per centinaia di persone, ma sarà misurato sui metri quadri disponibili. Riprenderà questa attività perché non è possibile che i nostri ragazzi debbano andare magari nelle regioni del nord a divertirsi nel fine settimana, magari riportando qui nel sud anche qualche contagio”. “Manterremo – ha aggiunto il governatore – il vincolo delle 22 per l’asporto di bevande alcoliche. Si può andare nelle discoteche e nei locali, consumare alcolici all’interno e la cosa che mi ha colpito è che ieri nella riunione degli operatori delle discoteche c’è stato un consenso generale sulla limitazione della vendita di alcolici per l’asporto. I primi che sono interessati ad avere locali gestiti in modo ordinato sono proprio gli operatori. È chiaro che siamo tutti interessati a fare i controlli della temperatura, avere l’elenco di chi prenota i tavoli nelle discoteche, insomma a mantenere un quadro di sicurezza, perché se c’è quella c’è anche l’economia, il divertimento, la movida e la possibilità di ritornare a livelli pre-crisi”.
Ieri sera, finalmente, la fumata bianca tanto attesa.
Grande apprezzamento è stato espresso da tutti i gestori dei locali che in una nota congiunta dichiarano:”con questa ordinanza il Presidente De Luca e’ riuscito a unire una categoria che è sempre stata divisa e dare forza a un settore che è sempre stato bistrattato.
Andremo avanti insieme per migliorarlo e per fare in modo che la nostra regione sia un esempio anche in questo settore!
Una grande vittoria di squadra!”
E De Pompeis Presidente del Silb della Campania sottolinea:”ringraziamo il presidente De Luca per l’ordinanza che permette la ripartenza del ballo nelle discoteche, un comparto che più di tanti altri ha sofferto l’emergenza Covid-19, siamo riusciti ad ottenere un anticipo della ripresa rispetto alle norme nazionali. Una ripartenza ancora non del tutto completa ma confidiamo in un miglioramento, come ci è stato promesso, appena le condizioni emergenziali lo permetteranno. Il ballo è da sempre un’esigenza di vita e nella nostra regione, oltre che un’opportunità di lavoro per tanti giovani è anche un volano per il turismo. Un ringraziamento a tutti gli imprenditori che hanno contribuito in modo solidale alla riuscita del progetto.”