Clemente Mastella non è più il sindaco di Benevento. L’ex Guardasigilli ha rassegnato questa mattina, domenica 2 febbraio, le dimissioni da primo cittadino. La lettera di dimissioni è stata acquisita al protocollo di Palazzo Mosti, sede del comune. Benevento è l’unico capoluogo di provincia in Campania guidato dal centro-destra.

Ancora non comunicate le motivazioni del gesto dell’ex ministro riconducibili, tuttavia, a una recente intervista rilasciata al Fatto Quotidiano dove annunciava l’intenzione di dimettersi per ‘fare piazza pulita’ e poi ripresentarsi alle elezioni anticipate.  “Un arraffa arraffa continuo. Chi chiede, chi avanza, chi tradisce, chi perisce. Ma sai che dico? Mi dimetto da sindaco. E mo’ basta! Faccio piazza pulita” queste le sue parole aggiungendo che una scelta simile è solo per anticipare  “il voto, lo collego a quello regionale. E mi faccio una lista coesa, specchiata, forte“.

Dimissioni che diventeranno definitive tra 20 giorni con il Prefetto che procederà allo scioglimento del consiglio comunale e la relativa nomina di un Commissario in attesa di nuove elezioni.