Amerigo, l’associazione che riunisce gli Alumni italiani dei Programmi internazionali di scambio culturale del Dipartimento di Stato americano, ha rinnovato le proprie cariche. Nuovo presidente è l’economista Andrea Gumina, 43 anni, siciliano, che subentra al Past president Vito Cozzoli. Vicepresidenti nazionali sono il manager napoletano Edoardo Imperiale e la docente milanese Silvia Minardi. Confermato alla Segreteria generale il consulente aziendale Massimo Cugusi. Nuovo responsabile del Chapter di Napoli, che ha competenza territoriale per tutto il Sud Italia, è l’editore partenopeo Diego Guida. Al giornalista economico napoletano Enzo Agliardi, insieme con Antonio Perdichizzi e Marzio Fatucchi, è affidata la Commissione permanente Media e comunicazione, che si affianca a quelle Posizionamento strategico e Leadership, Sviluppo associativo e organizzazione, Definizione ed esecuzione del Programma.

Amerigo, fondata nel 2007, riunisce gli Alumni italiani di numerosi programmi promossi dal Dipartimento di Stato Usa fra i quali Fulbright, Eisenhower Fellows e IVLP (International Visitor Leadership Program). Quest’ultimo in particolare da oltre sessant’anni offre a figure emergenti nel campo della politica, della società, dei media, dell’economia di tutto il mondo, l’opportunità di approfondire la conoscenza della realtà statunitense attraverso visite e scambi professionali. In Italia gli Alumni dei programmi di scambio internazionale degli Stati Uniti sono circa 1500, tra i quali figure prestigiose come ex Capi di Stato e di Governo e personalità del mondo economico e sociale, dell’università e della ricerca.

Amerigo, mette in evidenza il neopresidente Andrea Gumina, è impegnata da sempre nella promozione dei rapporti transatlantici attraverso progetti realizzati con la Missione diplomatica degli Stati Uniti in Italia, come ad esempio il Premio giornalistico Amerigo ed il Premio Letterario delle Quattro Libertà, oltre a promuovere numerose iniziative con partner italiani ed americani di grande prestigio. Tra queste, Amerigo for Law, un programma di alta specializzazione in ambito giuridico che l’Associazione realizza ogni anno in collaborazione con la School of Law della Fordham University. Nelle linee programmatiche approvate dall’Assemblea di Amerigo, continua Gumina, trova ampio spazio una riflessione sul mondo post-COVID 19 animata dai contributi di alumni ed esperti provenienti da Italia, Stati Uniti e dagli altri Paesi euro-asiatici nei quali è presente l’European Network of American Alumni Association.

“Siamo una grande comunità internazionale – aggiunge il vicepresidente, il napoletano Edoardo Imperiale – una squadra motivata e coesa che mette a disposizione passione ed impegno per migliorare il dialogo e l’amicizia tra le nazioni. Sono molto contento anche del fatto che il buon lavoro realizzato dal Chapter di Napoli, che ha competenza territoriale per l’intero Sud Italia, come anche le altre strutture territoriali, sia stato riconosciuto e premiato con la vicepresidenza nazionale””