Quanta storia nella sua storia. La seconda guerra mondiale e la prigionia nei lager nazisti, gli studi di cavalleria e la passione per i cavalli, gli scugnizzi del rione Traiano da aiutare e istruire per sottrarli a un destino nella criminalità, l’impegno nell’avvocatura. Oggi l’avvocato Raffaele Arcella festeggia cento anni. Un importante traguardo di vita e carriera, dedicate alla professione e al ruolo di testimone della storia, per “non dimenticare”, seguendo il motto dell’associazione ex internati dei lager di cui è presidente onorario. Civilista, è il più anziano iscritto all’albo degli avvocati di Napoli (dal 1946) e presidente onorario dell’associazione nazionale Arma di cavalleria. E, per la Giornata della Memoria, ha partecipato alla cerimonia dell’alzabandiera.