Due giorni all’insegna dei piaceri della tavola e alla scoperta delle specialità enogastronomiche di Agerola, ma anche un’occasione per conoscere l’offerta formativa del Campus Principe: ecco il Weekend del gusto in programma oggi e domani nella Colonia Montana d’epoca.

«L’intento è quello di valorizzare il territorio in cui si trovano la nostra università e la scuola stessa», spiega il direttore del Campus Giuseppe Bianco. Numerosi gli eventi in calendario. «L’iniziativa è aperta a tutti – aggiunge il direttore dell’accoglienza dell’università Mario Cautero – e creata in collaborazione con il Comune di Agerola. Gli ospiti potranno conoscere la nostra struttura nata pochi mesi fa e di gustare le eccellenze del nostro territorio».

Il via stasera alle 19,30 con un welcome cocktail e la visita all’interno dell’istituto che mette a disposizione degli studenti anche 36 alloggi. Gli ospiti potranno apprezzare gli ambienti in cui sommelier e chef tengono le loro lezioni con la supervisione straordinaria di Heinz Beck, chef pluristellato e direttore scientifico del Campus Pincipe. In serata è prevista una cena a cura del pastry chef Carmine de Stefano e del resident chef Nicola Naclerio. «Sono molto legato ad Agerola e alle materie prime del territorio – dice Naclerio – La mia cucina è sinonimo di tradizione e così per il menù di stasera ho scelto i prodotti simbolo della mia città».

Prima di accomodarsi a tavola, i commensali degusteranno vini e formaggi doc. In tavola ci sarà il formaggio crosta di Gersi, un provolone di razza bruna affinato al Taurasi e tante altre prelibatezze accompagnate da un calice di vino rosso della casa. Lo chef Naclerio ha svelato al Riformista il menù della serata: involtino di pasta alla norma con ricotta affumicata, filetto di maialino in porchetta con millefoglie di patate agerolesi e fonduta di toma di Gersi, una fetta di ricotta e pera. Un dessert, cquest’ultimo, preparato con un prodotto tipico di Agerola: la pera pennata, utilizzata soprattutto per dolci. Domenica alle 10, invece, una degustazione di caffè; a seguire l’esposizione di prodotti della cucina agerolese organizzata in vari stand a cura di fornitori locali. Gli ospiti parteciperanno poi a una lezione gratuita di alta cucina. In programma anche un lunch break firmato dallo chef Naclerio e una degustazione di birre. «Ogni mese proporremo un week end dedicato al gusto e ai corsi di formazione della nostra Università – conclude il direttore Bianco- che oggi mira a diventare un punto di riferimento per l’alta gastronomia».